Tag: formazione

Sogno o son CAT – sessione gratuita di domande e risposte sugli strumenti CAT

Avete (da sempre, da ieri, da domani) una o più domande sugli strumenti CAT ma non sapete come, dove e a chi porle? Bene, il 31 maggio e il 7 giugno sono i vostri giorni fortunati 🙂

A partire dalle 11.30 e per un’ora, sarò a vostra disposizione per due sessioni di Q&A, ovvero domande (vostre) e risposte (mie… ma non è detto che questa dinamica non si inverta!) sui CAT; più in particolare, il 31 maggio ci dedicheremo agli strumenti in generale, il 7 giugno parleremo di memoQ e SDL Trados Studio. Continua

Formazione? No grazie

formazione no grazie

Come, “Formazione no grazie”?! Ora vi spiego…
Martedì scorso, ho seguito l’ultima lezione del Corso di perfezionamento in Traduzione Giuridica dei Contratti e dei Documenti Societari inglese-italiano. Continua

Cose notabili del RoadShow SDL 2017

Com’è ormai quasi tradizione, l’8 giugno ho partecipato al RoadShow SDL tenutosi a Milano (qui vi parlo del precedente, lo scorso autunno). Eccovi qualche noterella più o meno seria (!): Continua

La chiamavano Rottermeier

Come qualcuno di voi sa, da due o tre anni all’attività di traduzione ho affiancato quella di formazione.

È successo per caso: Langue&Parole mi ha contattato proponendomi di tenere un webinar di introduzione ai CAT*, al quale poi ne abbiamo affiancato un altro sul mio amato memoQ. Inizialmente ero un po’ scettica, che è un modo delicato di dire che l’idea di metterci la faccia, uscendo in modo così clamoroso dalla mia area di comfort, mi rendeva parecchio nervosa. Continua

Gli strumenti CAT, il traduttore e il mercato

I miei fedeli lettori (tre, come gli articoli) avranno notato che nelle ultime due settimane sono stata assente dal blog. Ora vi svelo il perché: stavo lavorando a un nuovo progetto, che è venuto il momento di presentarvi ufficialmente (rullino le trombe, suonino i tamburi).

Si chiama “Gli strumenti CAT, il traduttore e il mercato” ed è un corso “molto molto pratico” sugli strumenti CAT. Continua

Tre articoli tre: tecnologia (ancora) e il-traduttore-che-è-destinato-a-scomparire

trearticolitreCome ogni venerdì, tre articoli tre. Ma se ne volete di più, non c’è problema: basta andare qui.


Continua

Tre articoli tre: MT, lauree online e traduttrici star

trearticolitreCaffè e dolcetto d’ordinanza ci sono? Allora andiamo. Tre articoli tre. Ma se ne volete di più, non c’è problema! Basta andare qui.


Continua

Dieci cose su dieci cose

2016-03-11 09.57.14

Cosa sia DieciCose lo lascio scoprire a voi. Il resto ve lo spiego di seguito, nelle mie “dieci cose su dieci cose”.

  1. Perché una traduttrice dovrebbe partecipare a un corso su “il web in pratica”?
    Prima di tutto perché questa traduttrice freelance in particolare il web, in teoria ma anche e soprattutto in pratica, lo ama molto, ci sguazza, e lo frequenta da parecchio (sì, sono vecchiarella); e le piace imparare cose nuove, ampliare i propri orizzonti, tenersi aggiornata: insomma tutte quelle cose lì che non solo suonano bene, ma evitano anche di ridursi alla prospettiva mentale di chi continuerebbe a farsi mandare le traduzioni in formato cartaceo via Pony Express e a tradurre usando la macchina da scrivere.
  2. < Continua

corsi e ricorsi

Monkeys-at-desksCome forse saprete, ho il piacere di tenere un webinar di introduzione agli strumenti CAT; l’edizione di quest’anno inizia la settimana prossima.
La proposta di occuparmene mi ha fatto sicuramente piacere, ma non erano trascorsi dieci secondi che ho iniziato a pormi delle domande. Continua

quando il lavoro non c’è

NoWorkToday_1280x10241Succede a tutti. Siamo affogati di lavoro, finalmente consegniamo e (per fortuna!) non arrivano altri incarichi. Possiamo finalmente tirare il fiato, che bello!

Passano due giorni, tre, una settimana, il lavoro continua a non arrivare, e il fiato ci troviamo a trattenerlo.
Può essere una questione stagionale, o di semplice (mancato) incrocio di flussi: l’importante è vedere questo tempo libero non come la fine del mondo, ma come un’opportunità da sfruttare: non abbiamo nulla da tradurre, ma questo non significa che siamo disoccupati!
Eccovi quindi 10 attività per quando il lavoro non c’è. Continua

1 2